Gradi Guardia di Finanza: ruoli e gradi nella Guardia di Finanza

Gradi Guardia di Finanza

Conoscere i gradi della Guardia di Finanza è il primo passo per coloro che hanno deciso di intraprendere la carriera militare nella Guardia di Finanza.

Conoscere i Gradi Guardia di Finanza e, più in generale, la struttura organizzativa di questa Forza di Polizia, è un elemento importante, oltre che necessario, per quanti aspirano a vestire la divisa. Sono sempre di più i ragazzi e le ragazze che desiderano entrare nella Guardia di Finanza e fare carriera, arrivando magari a ricoprire ruoli e cariche (in gergo Gradi) di alto spessore. Vediamo dunque insieme di capire in sintesi qual è la struttura e quali sono i gradi Guardia di Finanza, dal più basso al più alto.


INDICE
– Quali sono le funzioni e i compiti della Guardia di Finanza?
– Gradi Guardia di Finanza: la scala gerarchica della Guardia di Finanza
– Gradi Guardia di Finanza: funzioni e compiti dei Finanzieri
– Gradi Guardia di Finanza: funzioni e compiti dei Marescialli della Guardia di Finanza
– Gradi Guardia di Finanza: funzioni e compiti degli Ufficiali della Guardia di Finanza


Quali sono le funzioni e i compiti della Guardia di Finanza?

La Guardia di Finanza è uno speciale Corpo di Polizia organizzato secondo un assetto militare con competenza in materia economica e finanziaria. Questa dipende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e opera a tutela del bilancio pubblico, degli interessi finanziari delle regioni, degli enti locali e dell’Unione europea attraverso la prevenzione e la repressione delle evasioni e violazioni finanzierie, dei reati tributari e delle frodi comunitarie. Tra i compiti istituzionali del Corpo della Guardia di Finanza vanno annoverati il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, la vigilanza sull’osservanza delle disposizioni di interesse politico-economico e la sorveglianza in mare per fini di polizia finanziaria. In sintesi, le principali attività della Guardia di Finanza possono essere schematizzate nei seguenti campi d’intervento:

  • contraffazione di marchi e brevetti;
  • evasione fiscale;
  • falsificazione di valuta;
  • contrabbando;
  • traffico di stupefacenti;
  • immigrazione clandestina;
  • gioco d’azzardo;
  • frodi telematiche;
  • usura;
  • frodi ai danni di organismi dell’Unione europea;
  • contrasto al crimine organizzato;
  • reati contro la pubblica amministrazione italiana (soprattutto di tipo economico-finanziario);
  • concorso nel mantenimento dell’ordine pubblico e della pubblica sicurezza.

Gradi Guardia di Finanza: la scala gerarchica della Guardia di Finanza

Il personale della Guardia di Finanza è operativamente ripartito in due contingenti, uno riguarda il personale impiegato a terra, che annovera la maggioranza dei finanzieri, compreso il Servizio aereo della Guardia di Finanza, definito Contingente Ordinario, ed uno, detto Contingente di Mare, nel quale è inquadrato il personale impiegato nel Servizio navale della Guardia di Finanza. Attualmente il Corpo della Guardia di Finanza ha una forza organica di circa 68.000 militari, ripartita nelle varie categorie e ruoli:

  • 3.225 ufficiali;
  • 23.602 ispettori;
  • 13.500 sovrintendenti;
  • 27.807 appuntati/finanzieri.

Ognuno di questi ruoli, a sua volta, è suddiviso in gradi Guardia di Finanza, anch’essi ordinati in base al livello gerarchico. Partendo dal basso verso l’alto, troviamo:

RUOLO APPUNTATI E FINANZIERI

  • Finanziere
  • Finanziere Scelto
  • Appuntato
  • Appuntato Scelto

RUOLO SOTTUFFICIALI (SOVRINTENDENTI)

  • Vicebrigadiere
  • Brigadiere
  • Brigadiere Capo

RUOLO SOTTUFFICIALI (ISPETTORI)

  • Maresciallo
  • Maresciallo Ordinario
  • Maresciallo Capo
  • Maresciallo Aiutante
  • Luogotenente

RUOLO UFFICIALI (INFERIORI)

  • Sottotenente
  • Tenente
  • Tenente con incarico al grado superiore
  • Capitano

RUOLO UFFICIALI (SUPERIORI)

  • Maggiore
  • Maggiore Comandante di Corpo
  • Tenente Colonnello
  • Tenente Colonnello Comandante di Corpo
  • Tenente Colonnello con incarico al grado superiore
  • Tenente Colonnello con funzioni al grado superiore
  • Colonnello
  • Colonnello Comandante di Corpo
  • Colonnello Comandante con incarico al grado superiore
  • Colonnello Comandante con funzioni al grado superiore

RUOLO UFFICIALI (GENERALI)

  • Generale di Brigata
  • Generale di Brigata con incarico al grado superiore
  • Generale di Divisione
  • Generale di Divisione con incarico al grado superiore
  • Generale di Corpo d’Armata
  • Generale di Corpo d’Armata Comandante in Seconda della Guardia di Finanza
  • Generale di Corpo d’Armata con incarichi Speciali – Comandante Generale

Gradi Guardia di Finanza: funzioni e compiti di Appuntati e Finanzieri

Andiamo a parlare ora nello specifico dei Gradi Guardia di Finanza, partendo dal personale del ruolo Appuntati e Finanzieri, ordinato nei seguenti gradi gerarchici: Appuntato Scelto, Appuntato, Finanziere Scelto, Finanziere. I militari appartenenti al ruolo di Appuntati e Finanzieri hanno una funzione di agenti di Pubblica Sicurezza, agenti di Polizia Giudiziaria e agenti di Polizia Tributaria. Hanno mansioni esecutive la cui discrezionalità dipende dalle qualifiche di cui sono in possesso.

Come abbiamo detto nella Guida Come diventare Finanziere, per ambire a ricoprire tale ruolo è necessario partecipare al Concorso Pubblico e superare tutte le prove previste nell’iter concorsuale. Come per ogni Concorso di Selezione, per parteciparvi è necessario essere in possesso di determinati requisiti anagrafici, socio-culturali e psico-fisici che trovate elencate nella Scheda Requisiti Concorso Finanzieri.

I vincitori del Concorso Allievi Finanzieri del Contingente Ordinario vengono avviati al Corso di Formazione della durata di un anno, articolato in due periodi addestrativi, ciascuno della durata di sei mesi: una prima fase addestrativa che fornisce una formazione di base e tecnico-professionale e una seconda fase di perfezionamento delle discipline professionali e delle tecniche di esecuzione del servizio. Il corso viene svolto nella Scuola Allievi Finanzieri di Bari o nella Scuola Alpina di Predazzo (TN). La formazione del Contingente Ordinario viene implementata da un “tirocinio pratico di servizio presso i reparti del Corpo” della durata massima di 30 giorni.

Anche i vincitori del Concorso Allievi Finanzieri del Contingente di Mare vengono avviati al Corso di Formazione della durata di un anno, articolato, anche in questo caso, in due periodi addestrativi, ciascuno della durata di sei mesi: una prima fase addestrativa, comune a quella del Contingente Ordinario, che fornisce una formazione di base e tecnico-professionale, e una seconda fase di specializzazione basica (Nocchiere) e di indirizzo alla specializzazione (durante la seconda fase, gli Allievi Finanziere del Contingente di Mare partecipano a crociere addestrative). Il corso viene svolto nella Scuola nautica di Gaeta (LT). Al termine del corso di formazione gli Allievi Finanzieri del Contingente di Mare frequentano un secondo anno didattico finalizzato al conseguimento delle diverse specializzazione del comparto navale. La durata di ciascun corso di specializzazione è fissato secondo le diverse categorie.

Per quanto riguarda l’avanzamento dei Gradi Guardia di Finanza per il ruolo Appuntati e Finanzieri: nei primi sei mesi del corso di formazione i vincitori del concorso acquisiscono il titolo di Aspiranti Allievi Finanzieri. Conservano tale titolo fino al momento del giuramento, che viene effettuato dopo sei mesi di corso, e acquisiscono il titolo di Allievo Finanziere. Al termine del corso di formazione, se idonei, vengono nominati Finanzieri. Dopo 5 anni di permanenza, tramite avanzamento di anzianità, si conseguirà il grado di Finanziere Scelto. Lo stesso vale per i gradi successivi: tramite avanzamento di anzianità, con cadenza regolare di 5 anni, si avanza al grado di Appuntato e, successivamente, di Appuntato Scelto.


Gradi Guardia di Finanza: funzioni e compiti dei Marescialli della Guardia di Finanza

Il personale del ruolo Ispettori – Marescialli della Guardia di Finanza è articolato nei seguenti gradi: Maresciallo, Maresciallo Ordinario, Maresciallo Capo, Maresciallo Aiutante, Luogotenente. Il suddetto personale svolge diverse funzioni e compiti di grande responsabilità. Esso, infatti, collabora con il superiore diretto, che può sostituire in caso di impedimento o di assenza; assolve funzioni di Polizia tributaria, con particolare riguardo all’attività di ricerca e di constatazione delle violazioni tributarie, finanziarie ed economiche; svolge funzioni di Polizia giudiziaria, soprattutto riguardo all’attività investigativa. Altresì, il personale appartenente al ruolo Ispettori e Marescialli della Guardia di Finanza è preposto al comando di unità operative, di reparti territoriali o di addestramento e di mezzi tecnici.

Per diventare Maresciallo della Guardia di Finanza è necessario partecipare al Concorso Interno, riservato a chi ricopre ruoli inferiori all’interno del Corpo della Guardia di Finanza, o al Concorso Pubblico, riservato a VFP1 e VFP4 (in servizio o in congedo) e a Civili. Entrambi i concorsi hanno una quota di posti da assegnare ai Marescialli del Contingente Ordinario e ai Marescialli del Contingente di Mare. Per partecipare a uno o all’altro Concorso, è necessario essere in possesso di determinati requisiti che trovate elencati nella Scheda Requisiti Concorso Maresciallo Guardia di Finanza.

I vincitori del Concorso Pubblico Allievi Marescialli della Guardia di Finanza sono ammessi a frequentare un Corso di Formazione triennale presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti sita a L’Aquila (località Coppito), alla conclusione del quale si consegue la laurea in “Operatore giuridico di impresa” presso la Facoltà di Economia della locale Università. Durante il corso, oltre all’addestramento militare e di Polizia, si approfondiscono le aree giuridico-economiche strettamente connesse alle qualifiche che si andranno a ricoprire. Gli Allievi Marescialli del Contingente di Mare, durante la terza annualità addestrativa, acquisiscono anche le necessarie specializzazioni di comparto. Terminato l’intero ciclo formativo, gli Allievi giudicati idonei sono nominati Marescialli e avviati alla frequenza di un corso di qualificazione operativa, a completamento della formazione di base.

Proseguendo nell’avanzamento dei Gradi Guardia di Finanza nel ruolo Ispettori e Marescialli, dopo 2 anni nel ruolo di Maresciallo, tramite avanzamento di anzianità, si può arrivare a ricoprire il grado di Maresciallo Ordinario. Lo stesso vale per il grado successivo: tramite avanzamento di anzianità, dopo 5 anni nel grado Maresciallo Ordinario, si può essere nominati Maresciallo Capo. Per vestire il grado di Maresciallo Aiutante, invece, le possibilità sono due: il 70% dei posti disponibili in quel ruolo vengono ricoperti “a scelta” da Marescialli Capo con minimo 8 anni di anzianità, mentre il restante 30% dei posti da Maresciallo Aiutante vengono ricoperti “a scelta per esami” da Marescialli Capo con minimo 4 anni di anzianità che partecipano ad un concorso interno. L’ultimo grado del ruolo Ispettori, quello di Luogotenente, viene raggiunto da Marescialli Aiutanti con almeno 8 anni di anzianità che partecipano ad un concorso per titoli.

Gradi Guardia di Finanza: funzioni e compiti degli Ufficiali della Guardia di Finanza

Continuando la nostra scalata nei Gradi Guardia di Finanza, andiamo ora a parlare del ruolo Ufficiali che è articolato nei seguenti gradi: nel Ruolo Ufficiali Inferiori troviamo Sottotenete, Tenente, Tenente con incarico al grado superiore, Capitano; nel Ruolo Ufficiali Superiori troviamo Maggiore, Maggiore comandante di Corpo, Tenente Colonnello, Tenente Colonnello Comandante di Corpo, Tenente Colonnello con incarico al grado superiore, Tenente Colonnello con funzioni al grado superiore, Colonnello, Colonnello Comandante di Corpo, Colonnello Comandante con incarico al grado superiore, Colonnello Comandante con funzioni al grado superiore; nel Ruolo Ufficiali Generali troviamo Generale di Brigata, Generale di Brigata con incarico al grado superiore, Generale di Divisione, Generale di Divisione con incarico al grado superiore, Generale di Corpo d’Armata, Generale di Corpo d’Armata Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata con incarichi Speciali – Comandante Generale.

Per diventare Ufficiali della Guardia di Finanza è necessario superare i Concorsi di Selezione che danno accesso a quel ruolo, di cui abbiamo ampiamente parlato nella Guida Come diventare Ufficiale della Guardia di Finanza. Tutti i concorrenti che vorranno partecipare a tali concorsi potranno accedervi solo se in possesso di determinati requisiti anagrafici, socio-culturali e psico-fisici. Ogni concorso prevede un diverso iter concorsuale che consta, genericamente, di prove culturali, prove fisiche, accertamenti sanitari e psico-attitudinali. La formazione riservata ai vincitori dei Concorsi si differenzia a seconda del Concorso a cui si partecipa.

Per quanto concerne l’avanzamento dei gradi Guardia di Finanza nel ruolo Ufficiali: per diventare Capitano della Guardia di Finanza, i Tenenti dovranno avere un’anzianità di servizio di almeno 4 anni (solo 1 anno per i Tenenti SPE del Ruolo TLA). Passando di grado, per diventare Maggiore della Guardia di Finanza le possibilità sono due: o “a scelta” tra gli Ufficiali di grado inferiore che hanno un minimo di anzianità di servizio di almeno 7 anni, o per avanzamento di anzianità dopo 9 anni (8 anni per chi riveste il Ruolo TLA). Lo stesso vale per il grado di Tenente Colonnello che si può conquistare dopo 4 anni con avanzamento di anzianità (7 anni per gli Ufficiali del Ruolo TLA). Per vestire la divisa della Guardia di Finanza con il grado di Colonnello, invece, bisognerà avere un’anzianità di servizio minimo di 5 anni per il personale Ufficiale del Ruolo Normale ed Aeronavale, di minimo 8 anni per il personale Ufficiale del Ruolo TLA e di 7 anni per il personale Ufficiale del Ruolo Speciale.

Per il prosieguo di carriera nel ruolo di Ufficiali Generali molto dipenderà dalle capacità, dalla determinazione e dal carisma del singolo individuo. Qualora, infatti, si aspiri a vestire i gradi relativi al ruolo di Ufficiali Generali, la strada si fa sempre più lunga: la nomina del Generale di Brigata avviene “a scelta” tra i Colonnelli del Ruolo Normale con minimo 6 anni di anzianità di servizio e i Colonnelli del Ruolo Aeronavale con minimo 11 anni di servizio. Per la nomina a Generale di Divisione, che avviene sempre “a scelta”, l’anzianità di servizio deve essere minimo di 4 anni per il personale del Ruolo Normale. Anche per la nomina del Generale del Corpo d’Armata la nomina avviene a scelta tra i Generali del Ruolo Normale con minimo 4 anni di anzianità di servizio.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Articoli Correlati

3 Commenti su Gradi Guardia di Finanza: ruoli e gradi nella Guardia di Finanza

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.