Concorso 461 Allievi Marescialli Guardia di Finanza 2017

Concorso 461 Allievi marescialli
  Pubblicazione:  17/03/2017
  Scadenza:  18/04/2017

Pubblicato il Bando di Concorso 461 Allievi Marescialli Guardia di Finanza 2017

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Concorso 461 Allievi Marescialli Guardia di Finanza 2017 valido per l’ammissione all’89° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, per l’anno accademico 2017/2018.

   REQUISITI DEL CONCORSO

Possono partecipare al concorso per 461 allievi marescialli:

a) gli appartenenti al ruolo sovrintendenti e al ruolo appuntati e finanzieri, gli allievi finanzieri nonché gli ufficiali di complemento del Corpo della guardia di finanza che:

  1. non abbiano, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di cui all’articolo 3, comma 1, superato il giorno del compimento del 35° anno di età;
  2. siano in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di cui all’articolo 3, comma 1, di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione a corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute. Possono partecipare anche coloro che, pur non essendo in possesso del previsto diploma, lo conseguano nell’anno scolastico 2016/2017;
  3. non abbiano demeritato durante il servizio prestato;
  4. non siano stati giudicati, nell’ultimo biennio, “non idonei” all’avanzamento;
  5. non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso allievi marescialli, ovvero da corsi equipollenti, della Guardia di finanza;

b) i cittadini italiani, anche se già alle armi, che:

  1. abbiano, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di cui all’articolo 3, comma 1, compiuto il 18° anno di età e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età;
  2. godano dei diritti civili e politici;
  3. non siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate e di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inattitudine al volo o alla navigazione;
  4. non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza ovvero abbiano rinunciato a tale status, ai sensi dell’articolo 636, comma 3, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
  5. non siano, alla data dell’effettivo incorporamento, imputati o condannati per delitti non colposi, né sottoposti a misura di prevenzione;
  6. non si trovino, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di ispettore della Guardia di finanza;
  7. siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria. L’accertamento di tale requisito viene effettuato d’ufficio dal Corpo della guardia di finanza;
  8. non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso allievi marescialli, ovvero da corsi equipollenti, della Guardia di finanza;
  9. siano in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di cui all’articolo 3, comma 1, di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute. Possono partecipare anche coloro che, pur non essendo in possesso del previsto diploma, lo conseguano nell’anno scolastico 2016/2017.

   DOMANDA AL CONCORSO

Attenzione!!!

La nuova procedura telematica per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso è diversa rispetto all’anno scorso. Leggi attentamente, oltre agli altri, l’articolo 3 del Bando di Concorso e segui le istruzioni.

Se per presentare la domanda per il concorso per 461 allievi marescialli:

  • utilizzi SPID, controlla che sul file pdf della tua domanda, generato dal sistema dopo averlo compilato sul portale “Concorsi On Line”, compaia il codice alfanumerico SPID sull’ultimo foglio, in corrispondenza dello spazio per la firma;
  • non utilizzi SPID, per essere ammesso al concorso non basta compilare la domanda sul portale “Concorsi On Line” ma devi inviare via pec (all’indirizzo di posta elettronica certificata “concorsoam.istanze@pec.gdf.it”) il file pdf della domanda generato dal sistema insieme alla copia fronte/retro di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Se non ti attieni alla procedura di presentazione della domanda, così come previsto dal Bando di Concorso, non sarai convocato per la prova preliminare. Per ogni dettaglio prendi attentamente visione dell’articolo 3 del Bando di Concorso e segui le istruzioni che troverai anche sul portale “Concorsi On Line”.

Articoli Correlati

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.